lunedì 17 ottobre 2011

And the Brit Pop is... dead.

Premesso che il gruppo brit pop del momento sono i genovesissimi BrickLane, già pubblicizzati qui e qui, con il presente post mi vedrete esprimere giudizi negativi sui fratelloni per eccellenza del palcoscenico british: i Gallaghers.
Non mi dilungherò ed arriverò subito al nocciolo della questione.
Diciamolo pure, ultimamente ci hanno rotto alquanto i coglioni. Le loro scenate ai tempi degli Oasis, il loro "mollo io, no molli tu", i loro interminabili silenzi, tutto ha fatto comunque sì che nonostante il calo di qualità dei più recenti dischi le vendite restassero a livelli decenti (tutto quello che scrivo e dirò è frutto di opinione personale e potrà essere utilizzato contro di me).
C'è da dire che i fans erano forse più preoccupati dal non sentirli più ed avere in casa il loro ultimo prodotto (un po' come ho fatto io con "Machina" degli Smashing Pumpkins), piuttosto che dal contenuto del dischetto di policarbonato cum metallo che sarebbero andati ad inserire nel lettore cd. Amen.
Detto ciò, evidentemente arrivati al punto di non ritorno, hanno deciso di fare il grande passo (al contrario). Il loro definitivo (?) scioglimento è stato qualcosa di ancor più dannoso del loro recente passato.
Da questa scissione ne sono usciti fuori due abomini, due metà incomplete ed aberranti: i Beady Eye, prima, ed un solista Noel Gallagher (con il suo Noel Gallagher's High Flying Birds), poi.
Riporto la risposta data a chi davanti a me ha manifestato un interesse per entrambi: terrifying.
Sulla scia della mia passione - mai approfondita a dovere - per gli Oasis (vi dico solo che da piccolo avevo chiesto ai miei la cassetta di Be Here Now e mi è arrivato Pop degli U2), ho preso il cd dei Beady Eye. Al primo ascolto mi è parso insentibile (tranne l'orecchiabilissima in quanto commerciale, The Roller), al secondo ancora insentibile, del terzo non so dare giudizio in quanto alla quinta traccia ho tolto le cuffie per sfinimento.
Con Noel, invece, ho maggiore diffidenza, devo ancora comprenderlo al meglio ferma la mia momentanea ed assoluta non approvazione; magari aggiornerò il post quando avrò la giusta cognizione.
Pensando e ripensando sono arrivato alla conclusione che l'unica possibile via d'uscita per tamponare questa tragica situazione ("approvazione", "cognizione", "conclusione", "situazione" ed il prossimo "canzone" così ravvicinati credo non facciano bene all'italiano) è chiedere ad Elio, tra un Cinar ed una puntata di X-Factor, di scrivere una canzone stile "Litfiba tornate insieme", purtroppo con loro ha funzionato, sia mai che.


3 commenti:

  1. Ah gli Oasis.
    Una schifezza da Liam era logica aspettarsela visto che ha sempre scritto ben poco.
    Noel invece non dovrebbe deludere e invece quello che ha fatto sembra direttamente tratto dall'album del 2005.
    Avanguardia pura.
    Non brutta ma già sentita (sigh).

    RispondiElimina
  2. usi troppi aggettivi

    RispondiElimina
  3. a me l'ultima di noel piace, ma hai ragione Iaia, già sentita!peccato però...

    RispondiElimina