lunedì 16 luglio 2012

Il riso abbonda nella cucina degli stolti.

In linea con la rubrica molto “cooli” e tantissimo “naria” di Amarillys, reduce da un successone (almeno così mi è stato forse soloperamicizia detto) ottenuto nella notte di sabato, oggi non vi insegnerò come fare in casa un sushi decente, vi consiglierò su di una cosa ben più fondamentale: come non odiare il riso.
Esattamente, passato il primo dei due giorni del sempretroppobreve week end a stretto contatto con il “biancochicco”, ora come ora se provate a propormi del riso, 90 volte su 100 ve lo tirerei in faccia.
Sia esso arborio, integrale, basmati o da sushi, non c’è cazzo che tenga, ne sono saturo. Quindi, se non volete fare la mia stessa fine, seguite questi pochi e pratici consigli.
  • Usate sempre e comunque un colino di dimensioni tali da non far incastrare il riso nelle sue spire, ehm, fessure. Più e più volte, infatti, mi è venuta la tentazione di gettare tutto nel cestino, colino compreso.
  • State attenti alla cottura, santi numi! Le conseguenze sono due: a) dover buttare via del cibo che non è mai cosa simpatica, tutt’altro; b) aver nuovamente e per circa 15 minuti a che fare con quel pentolone di acqua bollente e bianchiccia, con il rischio di un nuovo - e questa volta stupido - #epicfail.
  • Se volete cimentarvi nella sacra arte del sushi, abbiate sempre cura di maneggiare il riso con le mani bagnate (possibilmente con acqua e limone, il sapore del pesce crudo potrebbe non essere piacevole al/la vostro/a partner. Cazzovenne del sapore, volete passare una notte in “bianco”?), eviterete così di diventare il quindi dei Fantastici 4 (che diventerebbero 5, appunto), anche detto virilmente “Manina appiccicosa”, con una consistenza simil quelle manine che si trovavano nei pacchetti di patatine.
  • Non fate movimenti rapidi e sconsiderati con in mano il cucchiaio del riso e, nel caso in cui dobbiate sbatterlo, fatelo con estrema delicatezza. Se il riso non si dovesse staccare non abbiate paura, c’è sempre la soluzione del “buttate via tutto”!! (vedi punto 1)
  •  Ingredienti per 650 gr di riso per sushi: a) 250 gr di riso per sushi; b) …”. ???
Ovviamente, se sono qui a darvi suggerimenti vuol dire che ho fatto un gran casino, ecco forse perché in un sano momento di follia ho preso la pentola con quel poco riso che rimaneva e con un gesto degno di una finale di lancio del martello alle olimpiadi l’ho ferocemente e con disprezzo gettata nel triangolino di pseudo-giardino davanti a casa, tra rose, fiori arancioni e non trovata menta. Spero solo non ne esca una risaia, sarebbe quello che si usa dire “oltre al danno, la beffa”.

5 commenti:

  1. vebè,dai, almemo ci hai provato ;P

    RispondiElimina
  2. a parte tutto, ottimo risultato. che cuoco... e che barman!!!

    RispondiElimina
  3. Il capotto lo voglio anch'iooo

    RispondiElimina
  4. Getto la spugna prima di cominciare.....

    RispondiElimina
  5. Provarci: sempre!
    Mollare: mai!
    Inveire dopo: una costante!

    RispondiElimina