venerdì 19 febbraio 2016

Libri letti e libri da leggere.

A meno di 40 pagine dalla fine del libro che sto leggendo, non sopportando l'idea di finirlo nel week end che, finalmente, sta arrivando e di ritrovarmi senza un degno successore, oggi in pausa pranzo farò un giro in libreria.

Non sarà facile perché "il mio nome è nessuno - il giuramento -" che sto finendo è davvero bello e appassionante, nonostante l'antipatia di Odysseo.
"Ma c'è il secondo romanzo!", direte voi, è vero, ma ho bisogno di una pausa prima di iniziare il capitolo successivo.
Quindi:

- ci sarebbe il seguito di Shantaram, "l'ombra della montagna", 1088 pagine! 
Sinceramente non so se posso farcela, innanzitutto perché ricordo ben poco del primo libro pur essendomi piaciuto (è una mia tara mentale, ricordo sempre poco dei libri che leggo o dei film che guardo) e, poi, perchè io sono lenta a leggere e so che mi porterebbe via alcuni mesi;

- "Mensfield Park" di Jane Austen oppure "la Zia Marchesa" della Hornby saggiamente consigliati da Iaia;

- "uno studio rosso", primo romanzo con protagonista Sherlock Holmes. 
Mesi fa ho letto "il Mastino dei Baskerville" e mi è piaciuto molto: scrittura scorrevole e personaggi ben caratterizzati (che ve lo dico a fare).
Oppure, sempre in tema di libri gialli, con grande gioia, ho scoperto che è uscito l'ultimo romanzo di Colin Dexter, creatore dell'Ispettore Morse. 
Se non lo avete ancora letto e se anche voi vi rilassate leggendo libri gialli, vi consiglio di acquistare il primo romanzo della collana "l'ultima corsa per Woodstock". Le storie sono ambientate nella grigia Inghiltera, ad Oxford, e il vero protagonista di questi romanzi è, indubbiamente, l'ispettore Morse, burbero, antipatico, ma geniale. Vi renderete conto che il resto della storia farà solo da cornice al personaggio, in alcuni casi, anzi, troverete quasi banale la trama, ma Dexter è riuscito a caratterizzare così bene il protagonista che non potrete non arrivare alla fine del libro ed acquistare quello successivo. Questo, secondo me, è il vero segreto dei libri gialli: puoi creare la trama più intricata e complessa del mondo, creare suspense e colpi di scena, ma se non delinei un personaggio in grado di reggerla e che risulti simpatico al lettore, la storia non regge. Un esempio fra tutti, secondo me, è "la briscola in cinque" di Malvaldi.
L'ispettore Morse, il Commissario Montalbano e Sherlock Holmes sono il mio porto sicuro, quando nulla mi ispira in libreria mi affido a loro e so che non mi deluderanno (la stessa cosa mi è successa con la famiglia Maluassène).

- la biografia di Winston Churchill. L'unica che ho trovato è "l'eroe inatteso", qualcuno l'ha letta? Nonostante la mia curiosità, le biografie mi spaventano sempre un po' e difficilmente le leggo se non sono ben recensite o particolarmente famose.

- "la famiglia Karnowski" di Israel Joshua Singer, spinta dal mio amore per le saghe familiari.
L'ultima che ho letto è "la famiglia Winshaw" di Jonathan Coe, un capolavoro!
Se, poi, volete andare sul classico, "i Buddenbrook" e non rimarrete delusi.

I consigli sui libri sono sempre ben accetti, ma non sprecate tempo con me se l'ultimo libro che avete è quello di Fabio Volo.

PS: la mia scelta sarà ancora più difficile perché, ahimè, so che nulla eguaglierà "il Conte di Montecristo".

5 commenti:

  1. io ora mi sto dando anima e corpo alla Rowling ed al suo maghetto... non l'avrei mai detto, ma mi sta regalando immense soddisfazioni!
    se non l'hai ancora approcciata, ti consiglio L'amica geniale della Ferrante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. confesso di non aver mai letto Harry Potter, ma potrei rimediare..e invece della Ferrante ne ho sentito parlare bene (ho anche letto che ha avuto un grande successo all'estero) e potrebbe essere tra le mie prossime letture.

      Elimina
  2. i consigli di patalice mi sembrano ottimi, ma se non vuoi buttarti in un saga:
    il centenario che saltò dalla finestra e scomparve
    terapia di coppia per amanti
    ho paura torero

    buona lettura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. del primo libro che mi hai consigliato ho visto il film, terapia di coppia per amanti lo avevo già preso in considerazione perché De Silva mi piace molto.
      Ho paura torero non lo conosco, ho dato un'occhiata sui vari siti di libri e mi incuriosisce molto. grazie per i consigli!

      Elimina
  3. Sto leggendo "Non è mai troppo tardi per essere quello che vuoi essere" di Miss Dreamer (https://payhip.com/missdreamer )
    Già nell'introduzione spiccano frasi, situazioni,... che sembrano scritte per te.

    RispondiElimina